Quelli di Banca Etruria

Campagna Referendum legge elettorale, Sul territorio - Carmela Rescigno - agosto 20, 2016

Negli Stati Uniti l’Insider trading è punito molto severamente. E’ considerato uno gravissimo reato, perché falsa le regole del gioco.
Infatti l’insider trading (in Italiano Aggiotaggio) non è altro che truffare altri investitori ignari che perderanno soldi.
Sapere in anticipo notizie che dovrebbero essere segretissime in quanto emanate da organi “seri” super partes, che modificano gli scenari economici di un paese, e usarle per arricchirsi smodatamente è un comportamento gravissimo, è come barare ad un tavolo da gioco.
E quando non parliamo di insider trading, possiamo parlare anche di conflitto di interessi, argomento sul quale la base del PD ha speso invano 20 anni, senza che i vertici lo prendessero seriamente in considerazione.
Ora sappiamo anche il perché.
Questo gruppo di persone, appoggiato da lobbies bancarie e multinazionali, vuole definitivamente mettere la parola fine alla democrazia, tagliando fuori il senato, eletto dai partiti stessi tra eletti ai consigli regionali e comunali, ed eleggendo l’altra camera con liste bloccate con i capilista scelti dai partiti.
Resterà ben poco ai cittadini per proteggersi da fatti come quelli esposti in questo video, i parlamentari si guarderanno bene dal fare qualsiasi resistenza alle porcate che diventeranno la regola, in quanto gli eletti in Parlamento non dovranno ringraziare gli elettori per essere li, ma il proprio partito.
Nel giro di qualche anno, anche gli organi di controllo sull’attività parlamentare deriveranno da tale sistema, così avremo tutto il potere nelle mani dell’esecutivo, senza nessun contrappeso.
GRIDA NO, questa riforma è assolutamente ANTICOSTITUZIONALE.

Share This Post!

No Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *