Esperimento sociale: Quante camere ci sono in Parlamento?

Sul territorio - Carmela Rescigno - novembre 14, 2016

E’ sorprendente la mancanza di informazione che ruota intorno alle nostre istituzioni. Sfiducia, disinteresse, e i problemi che ci porta la vita ci allontanano sempre di più dai luoghi della Democrazia.
E’ su questo vuoto che si basano le strategie di piccoli gruppi organizzati per accrescere sempre di più il loro potere politico ed economico.
Ed è su questo che si è basata la politica degli ultimi 50 anni, che ci ha messo in balia della finanza internazionale, invertendo le priorità nell’azione politica dei governi.
Lo schema è sempre quello, fingere di stare con la gente, ma nei fatti compiere azioni che dicono esattamente il contrario.
La nostra Costituzione è stata scritta in un momento storico particolare, con la partecipazione di tutte le forze politiche portatrici di istanze e speranze da tutte le categorie sociali, e da tutto il territorio nazionale.
Queste proposte di modifica mi avviliscono, perchè vengono da un piccolo gruppetto di potere, spinti dai gruppi di pressione, dalle lobbies bancarie, per diminuire il controllo sulle leggi che andranno a proporre e velocizzare il processo abolizione di tutte le garanzie sociali che oggi sono prerogativa di ogni cittadino italiano.
Mi fa tenerezza il 45enne venditore ambulante, e la signora, informati sui veri contenuti della riforma, scritta e voluta da J.P. Morgan, e sottoscritta dai gruppi bancari italiani per attrarre capitale straniero che “salverebbe” qualche banca “amica”. Insomma con Renzi e soci, si finisce sempre li, in banca, per salvarle o per regalare miliardi di euro, o forse per speculare.
Ma tutto questo la gente non lo sa.
Fiumi di soldi che scorrono a velocità incredibili, nella stratosfera, sopra le teste delle persone inconsapevoli, normali e perbene, mentre scavano tra pezze vecchie al mercato, e fanno fatica a comprare l’essenziale per vivere.

Share This Post!

No Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *