Posts for Campagna Referendum legge elettorale Category

Quelli di Banca Etruria

Campagna Referendum legge elettorale, Sul territorio - Carmela Rescigno - agosto 20, 2016

Negli Stati Uniti l’Insider trading è punito molto severamente. E’ considerato uno gravissimo reato, perché falsa le regole del gioco.
Infatti l’insider trading (in Italiano Aggiotaggio) non è altro che truffare altri investitori ignari che perderanno soldi.
Sapere in anticipo notizie che dovrebbero essere segretissime in quanto emanate da organi “seri” super partes, che modificano gli scenari economici di un paese, e usarle per arricchirsi smodatamente è un comportamento gravissimo, è come barare ad un tavolo da gioco.
E quando non parliamo di insider trading, possiamo parlare anche di conflitto di interessi, argomento sul quale la base del PD ha speso invano 20 anni, senza che i vertici lo prendessero seriamente in considerazione.
Ora sappiamo anche il perché.
Questo gruppo di persone, appoggiato da lobbies bancarie e multinazionali, vuole definitivamente mettere la parola fine alla democrazia, tagliando fuori il senato, eletto dai partiti stessi tra eletti ai consigli regionali e comunali, ed eleggendo l’altra camera con liste bloccate con i capilista scelti dai partiti.
Resterà ben poco ai cittadini per proteggersi da fatti come quelli esposti in questo video, i parlamentari si guarderanno bene dal fare qualsiasi resistenza alle porcate che diventeranno la regola, in quanto gli eletti in Parlamento non dovranno ringraziare gli elettori per essere li, ma il proprio partito.
Nel giro di qualche anno, anche gli organi di controllo sull’attività parlamentare deriveranno da tale sistema, così avremo tutto il potere nelle mani dell’esecutivo, senza nessun contrappeso.
GRIDA NO, questa riforma è assolutamente ANTICOSTITUZIONALE.

Continue Reading

Tetto di tassazione al 35%

Campagna Referendum legge elettorale - Carmela Rescigno - agosto 5, 2016


L’efficienza di uno Stato di misura comparando la percentuale di prelievo fiscale ai servizi pubblici offerti.
Il prelievo fiscale nel nostro paese è senza controllo, e soprattutto non è giustificato dal livello di qualità dei servizi pubblici offerti.19 Euro al giorno, questa è stata la somma che ogni italiano ha pagato ogni giorno allo stato, gran parte presi dai redditi certi per la grande evasione ed elusione che c’è nel paese proprio per il livello altissimo di tassazione.
Il tetto massimo al 35% in Costituzione toglie alla politica la discrezionalità di imporre alla gente prelievi maggiori e soprattutto mette in condizione le imprese di assolvere all’onere di contribuire al mantenimento dei servizi pubblici.
La riforma Costituzionale di Renzi non contiene tali misure necessarie, contiene invece misure per restringere le oligarchie che ci tartasseranno indisturbate per i prossimi 20 anni, senza possibilità di fare opposizione.
No Grazie è la nostra risposta. Saremo in giro per gridarla forte con il ‪#nograzietour. Aiutaci ad organizzarlo anche nella tua città.
Iscriviti alla nostra officina civica:

Continue Reading